Non solo podi ..

Oggi vogliamo raccontarvi una storia diversa.

Non è una storia di medaglie ma è la storia di un ragazzo.

Un ragazzo che stava attraversando un periodo complicato della sua vita e che aveva inizialmente deciso di isolarsi nella sua solitudine.

Meno di dieci mesi fa questo ragazzo ebbe la possibilità di incontrare un uomo a volte burbero, diretto ma con un gran cuore.

L’uomo, un maestro di scherma, invitò il ragazzo a riflettere sulla possibilità di non isolarsi e costruire un percorso insieme,

il ragazzo ci pensò su e decise di provare.

I due iniziarono a lavorare con passione e con amore usando la scherma come strumento di relazione e dialogo.

Oggi dopo 10 mesi il ragazzo ha partecipato anche alla sua prima gara ufficiale ottenendo una posizione ammirevole al campionato regionale cadetti a Carugate.

In questo cammino, fondamentale è stato il rapporto instaurato con il maestro Giacomo Fanizza, ma anche il rapporto con i ragazzi compagni di società che lo hanno supportato !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *